Play Stop Large

Effetti collaterali di Isabella Balena

26 Nov 2018 @redazione
Questo progetto pensato e organizzato insieme a WeWorld Onlus, nasce dal desiderio di veicolare, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, un messaggio di positività. La positività data dall’esempio e dal carattere combattivo di figure femminili che, dopo violenze, dolori o semplicemente per vocazione sociale e politica, hanno scelto di non avere un atteggiamento passivo ma, di metterci la faccia, il corpo, i pensieri per cambiare il mondo.
Gli EFFETTI COLLATERALI di una violenza in senso lato, fisica o psicologica o accaduta a qualcuno di prossimo – una madre, un figlio o un fratello – si trasformano, in queste donne, moderne Lisistrate, Antigoni o Marianne, in resistenza, passione, lotta civile.
La richiesta di verità e giustizia passa attraverso la loro voce, i loro volti, i loro corpi in una lotta che, non più individuale, si fa battaglia sociale e conquista culturale per tutta la comunità, per dare alle generazioni future, alle giovani bambine e ragazze, ai giovani uomini, strumenti di lotta e di pensiero non convenzionali e fuori dagli stereotipi”.
Le donne fotografate:
Agitu Ideo Gudeta, Associazione Esposti Amianto, Lucia Annibali, Valentina Belvisi, Emma Bonino, Annamaria Busia, Ilaria Capua, Ilaria Cucchi, Matilde D’Errico, Elisa Di Francisca, Roberta Fiore, Ivana Galli, Alessandra Kustermann, Madri Terra dei Fuochi, Anna, Giusi Nicolini, Donne Spazio Scampia.

 

 

Chi è ISABELLA BALENA

Fotoreporter per molti anni, ha lavorato con alcuni dei principali periodici italiani e esteri. Da alcuni anni cerca di approfondire tematiche legate alla storia contemporanea e alle dinamiche sociali. Ritiene che la fotografia trova la sua essenza quando riesce ad essere “voce e sguardo” di una comunità, altrimenti invisibile.

isabellabalena.com

isabalena.photoshelter.com/

https://www.facebook.com/isabellabalena

https://www.instagram.com/isabellabalena/

Condividi9
Tweet
Condividi
Pin
+1
9 Condivisioni