Play Stop Large

The Novel of Nature di Michela Taeggi

13 Lug 2018 @redazione

The Novel of Nature è una favola fotografica immersa in un ambiente onirico.

È una narrazione per immagini in cui l’uomo affiora da una natura fantastica e diventa un tutt’uno con essa, assorbendo l’energia che ne scaturisce.

Attori senza nome accompagnano lo sguardo dell’osservatore in un viaggio tra finzione e realtà, dove la natura si offre generosa e si mostra in tutta la sua essenzialità.

The Novel of Nature vuole essere un invito al piacere di lasciarsi andare alla bellezza della natura e a immergersi in quell’alternarsi di luce e ombra che scandiscono il nostro tempo.

Si tratta di un romanzo visivo basato sul legame primitivo tra uomo e natura, considerata come fonte di creatività e bellezza, che si sviluppa su stagioni psicologiche oltre che temporali. Nasce da una ricerca personale volta a relazionare i sentimenti dell’uomo in costante evoluzione con i cambiamenti della Terra. In queste immagini c’è una presa di coscienza, un ritrovamento di se stessi, tutto permeato dalla malinconia di sentimenti svaniti e contemporaneamente, dalla frenesia di intraprendere un nuovo cammino.” Così Michela Taeggi, descrive la genesi del suo libro.

Il progetto The Novel of Nature, curato e pubblicato da Around Gallery, ha visto la collaborazione di Giovanni Pelloso autore del testo di prefazione e dell’illustratrice Vorticerosa (Rosa Puglisi) che ha realizzato una tavola dedicata alle sensazioni che il libro della Taeggi le ha suscitato.

 

Chi è MICHELA TAEGGI

Nata a Varese nel 1976, vive e lavora tra Bergamo e Milano. Si avvicina al fotogiornalismo dopo una carriera avviata nel settore della pubblicità.
Particolarmente interessata a temi sociali e di attualità, esplora il linguaggio del reportage e la ritrattistica come forma più intima di narrazione, nell’ambito di progetti personali e su commissione. Il dibattito aperto sull’immigrazione clandestina la porta a documentare nel 2009, in collaborazione di Medici Senza Frontiere, le sofferenze e le speranze dei giovani ragazzi afghani che si trovano illegalmente in Grecia in “Young Migrants in Patra” mentre nel 2010, su incarico del settimanale Vanity Fair, documenta la vita degli immigrati sfruttati negli agrumeti calabresi nel reportage “ Lavoro nero, Affari d’oro”. Dal 2007 le sue immagini sono apparse su molte riviste italiane (Vanity Fair, Oggi, Gente, Sette, L’Espresso, A, Tu Style, Donna Moderna, Geo, Ok Salute, F, Famiglia Cristiana, Gioia). Nel 2013 il suo progetto “Love Grows” è stato selezionato nella short list, categoria People, al Sony World Photography Awards. Nel 2014, vince la menzione d’onore al Photo Annual Awards con il progetto fotografico “Child of the Woods”. Attualmente è freelance e collabora con le maggiori testate nazionali.
sito: http://www.michelataeggi.com
Facebook https://www.facebook.com/michela.taeggi.5

 

L’editore. Around Gallery
Around Gallery è una realtà dedicata alla fotografia d’autore che attraverso la collaborazione con professionisti dell’immagine visiva è attiva nella creazione di progetti fotografici declinati in eventi espositivi e progetti editoriali. Around Gallery è fotografia in tutte le sue declinazioni. E’ immagine da collezionare ed è fotografia come strumento per la comunicazione. www.aroundgallery.com

 

Le fotografie sono disponibili in stampe a edizione limitata. Per maggiori informazioni e acquisto di stampe e/o libro:

 

Condividi39
Tweet
Condividi
Pin
+1
39 Condivisioni